BENVENUTO !

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE

libera associazione no profit, costituita nella primavera 2013 fra pensionati, ex dipendenti di Banca Carige, già Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali dei propri Associati in materia previdenziale, sanitaria e assistenziale rappresentandoli e assistendoli nei rapporti con il Gruppo Carige, l’INPS e gli altri enti assicurativi e finanziari del settore, pubblici e privati.

Per maggiori informazioni consultare le pagine elencate nella colonna a fianco ------------------------------------->


martedì 1 dicembre 2020

COMUNICATO N.159 - Avvio del programma Cashback e codice Lotteria degli scontrini

Facciamo seguito al Comunicato n.156 del 29/10 u.s. per segnalare che con D.M. n.156 del 24/11/2020 il MEF ha convalidato il programma c.d. di Cashback, compresa la fase sperimentale nel mese di dicembre, con alcune modifiche, riservandosi tuttavia di comunicare a mezzo stampa - nei prossimi giorni - la data di effettivo avvio dell’operazione presumibilmente a causa di ritardi nell’integrazione del sistema nazionale dei pagamenti elettronici con l’app governativa IO.

Nel periodo sperimentale per poter fruire del rimborso del 10% sul c/c registrato sull’app IO, sino ad un massimo di € 150 per acquisti di beni o servizi eseguiti con mezzi elettronici registrati sull’app IO (per il bancomat la registrazione non risulta al momento possibile) sarà necessario aver effettuato almeno 10 operazioni che, ai fini del cashback, saranno valorizzate sino ad un massimo di € 150 ciascuna.

A regime dal 1/1/2021 sono richieste 50 operazioni con un massimo di € 150 di rimborso a semestre.

Il Super Cashback è stato confermato dal 2021 con un bonus di € 1.500 da riconoscere a ciascuno dei 100.000 aderenti che avranno effettuato il maggior numero di operazioni in ciascuno dei due periodi semestrali a regime.

Il programma è incentrato sul codice fiscale del contribuente, quindi ogni aderente può beneficiare individualmente dei bonus, cumulandone gli importi a livello familiare, tuttavia è bene ricordare che il mancato raggiungimento del numero minimo di operazioni fa perdere ogni diritto per cui potrebbe essere opportuno adottare la strategia di concentrare le spese familiari ammesse sul titolare di un unico codice fiscale.

Non rientrano nel programma le operazioni concluse su Internet e tutte le spese che danno diritto ad agevolazioni fiscali, quali le spese sanitarie per le quali è prevista la detrazione del 19%, a meno che non si rinunci al beneficio chiedendo al farmacista di non inserire il proprio codice fiscale sullo scontrino; ovviamente tale disposizione interesserà soltanto i contribuenti con imponibile esente, posizione in cui si trovano spesso i coniugi non a carico titolari di pensioni minime.   

Se a tutto questo si aggiunge l’abbinamento alla lotteria degli scontrini che partirà dal 1/1/2021, già da oggi funzionante per il rilascio del codice di lotteria sul sito Internet dedicato cliccando sul link Lotteria degli scontrini - Home, ben si comprende l’interesse che il programma di contrasto all’evasione fiscale sta suscitando fra i consumatori, salvo la remora per molti di noi anziani della scarsa dimestichezza con gli strumenti informatici, che ormai condizionano ogni aspetto della vita amministrativa e sociale. 

Per ottenere il codice della Lotteria basta inserire il proprio codice fiscale e dare l’assenso alla privacy ricopiando le lettere di controllo che appaiono sulla schermata, dopodiché si genera il codice lotteria in formato alfanumerico e a barre che può essere stampato, salvato o condiviso con i comandi presenti in alto a destra della pagina.  

Il codice può essere caricato sul proprio cellulare per l’acquisizione automatica da parte dell’esercente (vedasi riproduzione in calce): per farlo è sufficiente inoltrarlo con una mail al proprio indirizzo di posta elettronica dalla sezione “condividi”.

E’ comunque opportuno dotarsi di una copia stampata del codice lotteria da esibire ai punti vendita non dotati di POS di ultima generazione a lettura automatica.

Anche al fine di meglio indirizzare le nostre molte istruzioni in materia, ci farebbe piacere ottenere dai Soci un flusso di ritorno di notizie utili al riguardo, per esempio facendoci sapere di essere riusciti nel frattempo a dotarsi della Identità Digitale SPID (cfr. Comunicato n.153) propedeutico a qualsiasi futuro contatto con la Pubblica Amministrazione, o rappresentarci le difficoltà incontrate nel registrarsi restando a disposizione per l’eventuale consulenza al momento possibile soltanto via mail o telefonica ai recapiti più volte comunicati.       



lunedì 23 novembre 2020

COMUNICATO N.158 - Lotteria degli scontrini

Facciamo seguito al comunicato n°156 per segnalare che la Lotteria degli scontrini slitterà al 1/1/2021 e riguarderò solo i pagamenti elettronici, esclusi gli acquisti in rete e tutti i pagamenti che danno diritto a detrazioni fiscali, salvo le spese sanitarie a condizione che il contribuente vi rinunci chiedendo di non registrare sullo scontrino il proprio codice fiscale, ma soltanto il codice di lotteria.   

A decorrere dal 1/12/2020 chi vorrà partecipare alla lotteria degli scontrini  dovrà  inserire  sul portale internet dedicato www.lotteriadegliscontrini.gov.it il proprio codice fiscale nella sezione area pubblica “partecipa ora” dove sarà possibile prelevare il proprio codice lotteria e dove verranno segnalate le eventuali vincite. Trattasi di un codice alfanumerico rappresentato anche sotto la forma bar e QR code, composto da 8 caratteri associato al codice fiscale del consumatore in maniera univoca e casuale, senza alcun obbligo d’identificazione.

Detto codice dovrà essere stampato o salvato sullo smartphone per poi mostrarlo al momento dell'acquisto al venditore il quale, prima di emettere lo scontrino elettronico (che non sarà necessario conservare per le estrazioni), è tenuto a registrare il codice lotteria del cliente per associarlo allo scontrino elettronico creando così un biglietto virtuale per ogni euro speso dall'acquirente con un massimo di n°1000 per gli acquisti di importo superiore.

Sul sito è presente anche un’area riservata accessibile tramite SPID per consultare il proprio profilo, contenente le informazioni inserite nella fase di registrazione. Chi si registra sull’area riservata del Portale Lotteria, inoltre, può controllare i propri scontrini, trasmessi dall’esercente all'Agenzia delle Entrate, come pure il numero dei biglietti virtuali a essi associati e il numero totale di biglietti della prossima estrazione.

Saranno estratti i seguenti premi esenti da tassazione:

a) Settimanali: 15 premi da € 25.000 per gli acquirenti e 15 premi da € 5.000 per gli esercenti.

b) Mensili: 10 premi da € 100.000 per gli acquirenti e 10 premi da € 20.000 per gli esercenti.

c) Annuali: 1 premio da € 5.000.000 per l’acquirente e 1 premio da € 1.000.000 per l’esercente.

L'Agenzia delle dogane e dei monopoli avviserà i vincitori tramite sms o e-mail e poi con posta elettronica certificata (se i recapiti sono registrati) o con lettera raccomandata A.R. negli altri casi ed effettuerà il pagamento dei premi reclamati entro tre mesi dalla comunicazione esclusivamente mediante bonifico bancario o postale o assegno.

Si comunica infine che notizie di stampa segnalano che lo strumento c.d. Cashback (rimborso del 10% dell'importo dei pagamenti effettuati in forma elettronica entro i limiti dei massimali prestabiliti) potrebbe essere attivato già nel prossimo mese di dicembre, pertanto ci riserviamo di aggiornare le istruzioni fornite con il comunicato n°156 non appena note le nuove disposizioni ministeriali.

I due programmi, volti al contrasto dell'evasione fiscale, sono tecnicamente indipendenti nel senso che ogni consumatore può aderire all'uno o all'altro o a tutti e due, che è la soluzione più coerente gestibile contestualmente mediante l’apposita applicazione IO da scaricare sullo smartphone. 

 

 

 

mercoledì 4 novembre 2020

COMUNICATO N.157 - Bonus taxi della Regione Liguria

La stampa cittadina ha ampiamente pubblicizzato la proroga al 31/12/2020 del provvedimento regionale, denominato Bonus Taxi, con bando aperto, oltre alle persone disabili o appartenenti alle categorie disagiate, agli over 75 senza distinzione di reddito esenti da ticket per patologie che comportino difficoltà di deambulazione o possano produrre la certificazione di un medico specialista.    

Per ottenere il bonus di € 250 bisogna entrare nel sito Internet della Filse www.filseonline.regionelig.it con lo SPID o, se non si è ancora in possesso dello strumento di identificazione, registrarsi per ottenere le credenziali di accesso  e, dopo aver sostituito la pass word provvisoria, compilare, cliccando sulla pagina Bandi On Line > Bonus Taxi, l’apposita domanda guidata, avendo cura di tenere a portata di mano il file del documento di identità da allegare unitamente, solo se il richiedente ha un'età inferiore a 75 anni, al certificato medico o al codice di patologia che documenta la pratica

Infatti la Regione ha risposto al nostro quesito precisando che possono presentare domanda tutti gli over 75 a prescindere dall'esistenza di patologie che rendano difficile la deambulazione e ciò al fine di tutelare i cittadini anziani dai rischi di contagio  e di ridurre l’eccessivo affollamento dei trasporti pubblici a sostegno del servizio taxi privato in crisi.

Nella richiesta andrà indicata anche la dipendenza della Banca Carige presso la quale ritirare il bonus se sarà concesso

Ultimato l’inserimento dei dati la domanda dovrà essere stampata, firmata e scannerizzata per essere inserita nella procedura; la FILSE a fine giornata invierà la ricevuta della domanda con il numero di posizione in graduatoria che le è stato assegnato.

La domanda può essere presentata anche presso dei patronati, fra cui Altroconsumo, ma la domanda on line - magari con l’aiuto di un familiare per i meno esperti - è senza dubbio il sistema più semplice e diretto per l’eventuale partecipazione al bando, anche a causa della relativa modestia dell’importo del bonus.

Le disponibilità del plafond stanziato dalla Regione Liguria si stanno rapidamente riducendo, pertanto si consiglia a tutti i Soci che sono interessati al provvedimento per sé e per i lori famigliari di presentare la domanda con sollecitudine.   

Trattandosi di una procedura piuttosto complessa, As.Pe. Carige rimane a disposizione dei Soci per fornire telefonicamente (cell.3356012621) consulenza informatica al riguardo.