BENVENUTO !

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE!

l'Associazione no profit costituita nel 2013 tra i Pensionati di Banca Carige per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali in materia previdenziale, sanitaria e assistenziale dei propri Associati rappresentandoli e assistendoli nei rapporti con il Gruppo Banca Carige, il Fondo integrativo pensioni interno, l'INPS e gli altri enti assicurativi e finanziari pubblici e privati del settore.

Per ulteriori informazioni, nuove iscrizioni e/o quesiti di natura pensionistica, previdenziale, assistenziale e/o sanitaria consultare le pagine: "CHI SIAMO", “DOVE SIAMO”, “CONTATTI”, “ASSISTENZA”, "ORGANI SOCIALI", “STATUTO”, “SCHEDA ISCRIZIONE” e “POLIZZA SANITARIA”.

mercoledì 14 settembre 2016

COMUNICATO N: 71 - domande rimborso imposte sugli zainetti.

A seguito delle richieste di chiarimenti e di quantificazione degli importi per-venute in merito alle domande di rimborso di cui al Comunicato N.70, e al fine di definire meglio la portata del problema, si precisa quanto segue:
a) la controversia sulla determinazione dell’imposta da applicare al capitale unico della rendita pensionistica riguarda soltanto il periodo di maturazione dell’accantonamento dalla data di iscrizione al FIP (data di assunzione in servizio) sino al 31/12/2000;
b) sullo statino di liquidazione dello zainetto, l’importo lordo corrispondente è indicato con il codice 7840 alla voce “FIP QUOTA AL 31/12/2000” e la relativa imposta con il codice 8252 alla voce “FIP IRPEF AL 31/12/2000”;
c) l’importo oggetto della possibile richiesta di rimborso è pari a circa il 14% della voce 8252 (variabile fra il 13 e il 15% a seconda dello scaglione fiscale di appartenenza);
d) la domanda di rimborso non comporta alcuna spesa, ma in caso di rigetto sarà necessaria l'assistenza di un professionista per il ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale in primo grado e alla Commissione Regionale in appello;
e) il credito si prescrive in 48 mesi dalla data di erogazione dello zainetto.
Tutto ciò premesso si conferma il consiglio di attendere le istruzioni di As.Pe che verranno impartite non appena in possesso delle prime risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate, orientativamente intorno a fine anno.
I soci che vantano un credito d’imposta elevato e fossero invece intenzionati ad avanzare fin d'ora la richiesta di rimborso possono prenotare un incontro specifico presso la sede sociale previo accordo telefonico con il Segretario Signor Riccardo Puccio (335 601 26 31).


Il Consiglio Direttivo

domenica 4 settembre 2016

COMUNICATO N.70 – fine ferie estive


si informa che a far tempo da giovedì 1° settembre la sede sociale è accessibile con il consueto orario di lavoro (mercoledì e venerdì ore 15:00-18:00; giovedì ore 09:00-12:00).

Con riferimento alle note di chiusura del messaggio e-mail del 31 maggio u.s. siamo lieti di dare e prendere atto che le dichiarate 70 quote 2016 morose si sono praticamente annullate, essendone rimaste soltanto 13 ancora da perfezionare, ma con copertura garantita.
Questo significa che nonostante le numerose adesioni alla liquidazione del fondo integrativo aziendale  (nota come “zainetto”) nella stragrande maggioranza dei Soci è prevalso lo spirito di colleganza e la percezione di poter contare su un punto di riferimento indipendente per affrontare i problemi di natura previdenziale e assicurativo sanitario in generale.   

Riteniamo di fare cosa gradita allegando l’elenco aggiornato dei recapiti telefonici ed Internet dei soci raccomandandone lo stretto utilizzo personale  nel rispetto delle norme di legge sulla privacy.

Con l’occasione ricordiamo che sul sito www.aspecarige.it è possibile visionare o scaricare il nuovo statuto sociale approvato dall’assemblea straordinaria del 13 aprile 2016.

Per quanto attiene alle pratiche per il rimborso delle maggiori imposte pagate sugli zainetti, si segnala che a fine agosto è stata presentata all’Agenzia delle Entrate un’istanza “pilota” il cui accoglimento deve per legge essere deliberato entro il termine di 60 giorni dalla data di presentazione; in caso di non accoglimento e/o di mancata risposta è ammesso ricorso alla Commissione Tributaria entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda iniziale.
Considerato che prima dello scadere di tali termini non saranno presumibilmente disponibili altre indicazioni in merito ai rimborsi  si raccomanda a tutti gli interessati di voler nel frattempo conservare con molta cura il verbale di conciliazione, il cedolino pensione del mese di aprile 2016 e il cedolino di liquidazione e tassazione del capitale, documenti necessari per la presentazione dell’istanza di rimborso.
Tutte le informazioni attinenti all’iter della pratica pilota saranno comunque comunicate per le vie consuete non appena disponibili.
      
Si ricorda che la Corte Costituzionale non ha ancora espresso il giudizio di legittimità sul nuovo blocco della perequazione 2012/13 (cosiddetta legge Renzi).

Chi avesse interesse a sottoscrivere la polizza sanitaria collettiva  “UNISALUTE” può scaricare contratto e modulistica dal sito www.aspecarige.it sezione  “Polizza Sanitaria”:
Si ricorda che la copertura decorre dall’inizio del quarto mese successivo a quello di sottoscrizione del contratto e termina al 31 dicembre dell’anno di compimento degli 87 anni di età.
Per contenere nei minimi termini l’impatto della carenza di copertura per i 4 mesi iniziali è consigliabile la predisposizione della documentazione per l’attivazione della sicurtà  2017, sia pure con riserva di adesione al momento in cui sarà definita l’entità del premio assicurativo.
              
Si invitano tutti i partecipanti al contenzioso per il minimo garantito dal FIP a voler intervenire in occasione della prossima udienza, fissata per il 14/9 p.v.

Tutti i membri del Consiglio direttivo sono a disposizione per ogni necessità di informazione e/o chiarimenti sia mediante incontri in sede, sia per contatto telefonico diretto o via e-mail.

Il Consiglio Direttivo