BENVENUTO !

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE

libera associazione no profit, costituita nella primavera 2013 fra pensionati, ex dipendenti di Banca Carige, già Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali dei propri Associati in materia previdenziale, sanitaria e assistenziale rappresentandoli e assistendoli nei rapporti con il Gruppo Carige, l’INPS e gli altri enti assicurativi e finanziari del settore, pubblici e privati.

Per maggiori informazioni consultare le pagine elencate nella colonna a fianco ------------------------------------->


lunedì 27 aprile 2020

COMUNICATO N.145 - Dichiarazione dei redditi 2019 (mod.730/2020)

Il decreto legge n°6 del 23 febbraio 2020 (misure urgenti emergenza Covid-19) ha, come noto, prorogato la presentazione della dichiarazione dei redditi 2019 al 30/9/2020 e introdotto alcune modalità agevolative per i contribuenti che incaricano i Caf o i Professionisti abilitati a trasmetterla.
In conseguenza della proroga, anche la messa a disposizione dei dati precompilati del mod.730/2020 da parte dell’Agenzia delle Entrate è stata spostata dal 15/4 al 5/5/2020, il cui modello con le relative istruzioni sono già disponibili on line.
Da quella data sarà possibile, per chi sia in possesso delle credenziali d’accesso all’area riservata dell’A.d.E., consultare la propria dichiarazione precompilata e, dopo averne verificato e integrato i dati già inseriti, che rappresentano la quasi totalità delle voci necessarie, prendere visione della liquidazione delle relative imposte e degli eventuali saldi a credito.
La presentazione tempestiva della dichiarazione on line ha il vantaggio di evitare l’iter procedurale della presentazione presso i Caf, quest’anno particolarmente complesso a causa dell’emergenza Coronavirus, e di ottenere i rimborsi d’imposta già con la pensione erogata il 1/8/2020, invece dello slittamento che per gli intermediari si protrarrà sino ai mesi di novembre o dicembre.    
Infatti il suddetto decreto prevede che la delega firmata venga scansionata insieme ad un documento di identità ed inviata via mail insieme ai documenti necessari (in genere quietanze di spesa, ristrutturazioni, erogazioni liberali, variazioni riguardanti gli immobili) con le stesse modalità a riproduzione d’immagine; in via subordinata il legislatore ammette la comunicazione con altri strumenti mediatici in grado di trasmettere testi e immagini (Whatsapp per esempio), subordinandolo alla regolarizzazione della delega con l’apposizione della firma in originale, anche in tempi successivi.
È comunque impensabile che i contribuenti in genere ed i pensionati in particolare siano tutti in grado di attenersi alle nuove disposizioni di legge, che appaiono soprattutto volte a diradare le attese negli uffici e i contatti diretti in vista di una auspicata attenuazione dei contagi epidemici e/o della riorganizzazione dei Caf sulla base di prenotazioni telefoniche per la trasmissione dei documenti brevi manu o per posta.
A maggior ragione, quest’anno, sarà quindi necessario predisporre e selezionare con cura i documenti, anche se soltanto un esame preventivo della propria dichiarazione precompilata sarebbe in grado di stabilire quali siano strettamente necessari in quanto non ancora acquisiti o registrati con riserva dall’A.d.E. (si ha la registrazione con riserva quando la detraibilità della spesa deve essere approvata con un Sì dal contribuente, per esempio nel caso di cure fisioterapiche o termali che necessitano della prescrizione medica). 
Si ricorda, comunque. che la certificazione unica della pensione INPS è da tempo disponibile sul sito dell’Istituto, scaricabile da parte di chi è in possesso del PIN dispositivo, che a richiesta provvede al recapito a mezzo posta, mentre quella relativa alla pensione aziendale, per chi ancora ne è titolare, dovrebbe essere già stata recapitata da Banca Carige per posta o via mail (in caso di mancata ricezione inviare mail ad amministrazione@carige.it).
I soci titolari di polizza sanitaria MBA hanno, invece, ricevuto dall'U.P.B.N. con mail del 10/4 u.s. la comunicazione che la quietanza del contributo versato nel 2019, detraibile al 19% sino alla concorrenza di € 1.300, è scaricabile dall’apposita area riservata del sito Internet e le istruzioni per accedervi; se nel frattempo, sorgessero problemi per l’acquisizione e/o la stampa del documento il Consigliere Giuseppe Mongiardino fornirà la consulenza e l’assistenza a richiesta.  
Il contributo versato all’MBA è detraibile limitatamente a € 1.300, mentre le spese rimborsate (indennizzi) non possono essere scaricate dalla dichiarazione dei redditi salvo una quota rappresentata dal rapporto fra l’importo del contributo versato e il limite di indetraibilità dello stesso; ad esempio, se il contributo versato è di € 1.540, a fronte di spese sanitarie di € 5.000 rimborsate per € 4.000, sarà possibile inserire fra le spese sanitarie € 1.623 per effetto della detraibilità parziale della quota rimborsata in ragione dei 240/1540 (parte non detratta del contributo / totale contributo versato).
La comunicazione è volutamente sintetica potendosi far riferimento alle istruzioni dello scorso anno per quanto riguarda la registrazione e l’utilizzo del sito dell’INPS e dell’Agenza delle Entrate, mentre l’esame analitico delle varie norme fiscali risulterebbe un duplicato delle istruzioni ufficiali, in genere poco utili ai soci che si avvalgono dei Caf e dei professionisti abilitati.
Per i dubbi che possono sorgere nel caso di stesura in proprio della dichiarazione precompilata, spesso di mera natura procedurale, As.Pe. Carige (Pier Giulio Massobrio - cell. 3356046057 - e Gianni Lo Vetere - cell 3483386809) resta a disposizione dei soci interessati per eventuali richieste di assistenza telefonica.    
Lo scorso anno, a titolo sperimentale, è stato convenzionato il CAF ITALIA con sedi in Genova-Sampierdarena, Pegli e Borgoratti, che applicava al servizio 730 la tariffa di € 25 per la dichiarazione singola e di € 35 per quella congiunta, indipendentemente dal numero degli immobili presenti, condizioni non ancora confermate per l’anno in corso.  
È comunque gradita la segnalazione da parte dei Soci di altri CAF o professionisti consigliabili per ragioni di costo e qualità del servizio. 
________________________________________________________________________ 


Autorizzazione all’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata *

Delego il CAF ……………… con sede in       ………………………………………………
ad accedere alla mia dichiarazione precompilata per la presentazione del modello 730/2020.

Allego copia del mio documento di identità ……………………………………………..….
e invierò, a richiesta, copia della documentazione necessaria e la scelta del 5, 8 e 2 per mille.

Nome                Cognome   
CF ……………………….
Indirizzo / telefono (ed eventuale mail)                                                       Firma
________________________________________________________________________
* è consentita la compilazione manuale in caso di invio dell’immagine a mezzo Whatsapp  








martedì 7 aprile 2020

COMUNICATO N.144 - Ringraziamento donazioni emergenza Coronavirus


Gentilissimo Dott. Lo Vetere,

A nome di tutto il Policlinico San Martino desideriamo esprimere a Lei ed a tutti gli Associati di As.Pe. Banca Carige la nostra più sincera gratitudine per il vostro generoso contributo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

Grazie anche al sostegno di tutti coloro che, come Voi, hanno risposto al nostro appello riusciamo a rispondere in modo adeguato alle sfide che ci pone, giorno per giorno, un’emergenza sanitaria di portata eccezionale: il Vostro è stato un prezioso aiuto per allestire in poco tempo le nuove strutture di terapia intensiva e riconvertire interi reparti dedicandoli alla cura dei pazienti affetti da COVID-19, affinché a tutti sia garantita la migliore assistenza possibile

Tuttavia la nostra battaglia non si ferma all'emergenza: già ora dobbiamo farci trovare pronti per le sfide di domani. Il nostro Policlinico è, infatti, anche un polo di eccellenza per la ricerca scientifica e come tale supporta gli scienziati impegnati nelle ricerche per comprendere la biologia del Coronavirus, le modalità di trasmissione dell’infezione e soprattutto per trovare una cura.

“Per la ricerca che cura” è il nostro motto e testimonia il nostro impegno per costruire grazie al Vostro aiuto un futuro migliore.  
Continueremo a tenervi informati sui nostri progressi; siamo certi che potremo scrivervi che, insieme, questa guerra è stata vinta.

Con il saluto più cordiale e riconoscente.