BENVENUTO !

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE

libera associazione no profit, costituita nella primavera 2013 fra pensionati, ex dipendenti di Banca Carige, già Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali dei propri Associati in materia previdenziale, sanitaria e assistenziale rappresentandoli e assistendoli nei rapporti con il Gruppo Carige, l’INPS e gli altri enti assicurativi e finanziari del settore, pubblici e privati.

Per maggiori informazioni consultare le pagine elencate nella colonna a fianco ------------------------------------->


venerdì 30 agosto 2013

COMUNICATO N. 6

Cari Colleghi, cari Soci,

il delicato momento della nostra Banca, ampiamente rappresentato a mezzo stampa, desta amarezza e preoccupazione in chi - come tutti noi - ha passato una vita di lavoro al servizio di una istituzione ricca di storia e di benemerenze locali. La perdita di valore delle azioni è un riflesso della crisi generale, ma anche di strategie rischiose e di scarsa trasparenza, che hanno reso necessario un piano di ricapitalizzazione della Banca e il rinnovo anticipato del Consiglio d'Amministrazione, all'odg dell’Assemblea del 30/9 p.v.
In vista di tale evento, si invitano i soci possessori di azioni Carige a partecipare ad un incontro presso il cinema Nickelodeon adiacente la chiesa della Consolazione, via della Consolazione,1  (da via xx Settembre), Mercoledì 11 Settembre 2013, ore 15.30, per uno scambio d'opinioni sulle prospettive e sui rapporti con l'Azienda, nell'ottica di una nostra presenza in Assemblea.  
Si prega di confermare la partecipazione via mail aspe.bancacarige@gmail.com, per sms o telefono  3285383077, indicando il numero esatto delle azioni possedute (o semplicemente 1 azione per motivi di privacy) ovvero, nell'impossibilità d'intervenire personalmente, conferire delega ad un altro socio con le stesse modalità. 
E' gradita la partecipazione di colleghi e pensionati interessati ad iscriversi alla nostra Associazione.  

                                                                                                  IL PRESIDENTE 
                                                                                                Giovanni Lo Vetere