BENVENUTO !

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE

libera associazione no profit, costituita nella primavera 2013 fra pensionati, ex dipendenti di Banca Carige, già Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali dei propri Associati in materia previdenziale, sanitaria e assistenziale rappresentandoli e assistendoli nei rapporti con il Gruppo Carige, l’INPS e gli altri enti assicurativi e finanziari del settore, pubblici e privati.

Per maggiori informazioni consultare le pagine elencate nella colonna a fianco ------------------------------------->


martedì 21 maggio 2019

COMUNICATO N. 120 - Perequazione pensioni ai sensi della Legge Finanziaria 2019 - Mod.O-bis 2019.

Si segnala che l’INPS ha finalmente emesso il mod.Obis, il certificato di pensione per l’anno 2019, ricalcolando la perequazione dell’1,1%, già liquidata con le percentuali d’aumento più favorevoli vigenti in precedenza, applicando le riduzioni per fasce d’importo previste dalla Legge Finanziaria 2019.
La nuova rivalutazione non cumula le percentuali più elevate per le fasce più basse, ma viene attribuita applicando una percentuale secca via via decrescente agli 8 scaglioni d’importo di cumulo pensionistico, quello medio pari allo 0,572% a partire da una pensione lorda di € 3.046 mensili (circa € 2.200 netti).
La variazione della perequazione determina una riduzione retroattiva della pensione dall’1/1/2019 e quindi la necessità di conguagli negativi, non evidenziati sul mod.Obis-2019, che saranno trattenuti sulle prossime rate insieme al contributo di solidarietà per le pensioni più elevate.
La riduzione è rilevabile, quindi, solo dalla rata d’aprile, la prima a regime per importo lordo e trattenute fiscali.
Le modeste variazioni rilevate nella pensione netta di Marzo dipendono dall’inizio dell’acconto dell’addizionale comunale spalmata su 9 mensilità, in parte compensata dal conguaglio Irpef a credito dell’anno 2018.
Non è, quindi, possibile valutare gli effetti dei provvedimenti pensionistici, sempre più complessi, mascherati e/o rinviati per non perdere consenso politico, solo sulla base di una semplice presa visione dell’importo netto liquidato in conto corrente.
L’unico modo per farlo è procurarsi il mod.O-bis e i cedolini mensili dotandosi del PIN per accedere ai servizi on line dell’INPS (Comunicato N.112) oppure chiedendo quei documenti agli sportelli dell’Istituto o per telefono seguendo le istruzioni che riportiamo integralmente:

Tutti i nostri uffici Inps sono a sua disposizione per ogni ulteriore informazione; può trovare l’elenco completo delle nostre Sedi sul sito internet www.inps.it. Può inoltre rivolgersi al Contact center chiamando, solo da rete fissa, il numero gratuito 803 164 oppure il numero 06 164164 da telefono cellulare (con tariffazione stabilita dal proprio gestore). Un operatore sarà a sua disposizione per informazioni e notizie dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 20 e il sabato dalle ore 8 alle ore 14.”
___________
Riportiamo testualmente le motivazioni e le spiegazioni relative al calcolo della perequazione presenti sul mod.Obis-219 dell’INPS:

In occasione del rinnovo generalizzato, le pensioni sono state inizialmente rivalutate in base a quanto disposto dalla legge 23 dicembre 2000, n. 388, recante "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato" (legge finanziaria 2001), che prevedeva differenti percentuali di aumento, per variazione del costo della vita, articolate su tre fasce di importo lordo di pensioni. La legge di bilancio 2019 ha previsto una diversa rivalutazione con riferimento all’importo lordo complessivo dei trattamenti pensionistici. Pertanto, a seguito dell’entrata in vigore del comma 260 dell’articolo 1 della Legge 30 dicembre 2018 n. 145 (legge di bilancio 2019) è stato necessario effettuare il ricalcolo delle pensioni secondo il relativo schema, riportato nella apposita tabella sottostante. Di conseguenza il suo certificato di pensione riporta i valori adeguati alla perequazione disposta con legge di bilancio per l’anno 2019 e dalla rata di aprile è evidenziato nella voce "importo lordo" del cedolino mensile il nuovo ammontare lordo della pensione.
Le rammentiamo che ogni mese è disponibile sul sito www.inps.it il cedolino mensile che contiene le voci di dettaglio del pagamento. Nel caso in cui gli importi dovessero subire variazioni nel corso dell’anno, riceverà una comunicazione dedicata”.

Nessun commento: