BENVENUTO

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE !

libera associazione no profit, costituita nel 2013 fra pensionati ed esodati, già dipendenti di Banca Carige - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali dei propri Associati in materia previdenziale, assicurativa e sanitaria, assistendoli nei rapporti con il Gruppo Carige, l’INPS e gli altri enti tributari, assicurativi e finanziari, pubblici e privati.

venerdì 23 aprile 2021

COMUNICATO N. 182 - Reperto intervista TV - As.Pe. novembre 2017

Grazie ad una ricerca negli archivi RAI eseguita dal Socio Giorgio Raffo siamo in grado di riproporre un servizio di repertorio del TGR3, risalente al novembre 2017, ripreso nell’attico-soffitta della sede sociale alla presenza di Giorgio Guglielmi e di Riccardo Puccio (all’epoca rispettivamente presidente e segretario pro tempore).

Erano quelli i tempi del secondo aumento di capitale di Banca Carige quando la crisi stava mettendo a dura prova il delicato progetto di risanamento. 

Dalle dichiarazioni del Presidente emergono una qual certa nostalgia per i tempi migliori, ma anche lo spirito di vicinanza e di sostegno morale di As.Pe. e di tutti gli associati contro il diffondersi di timori riguardo la stabilità della banca e la volontà di dare una mano per il recupero del clima di fiducia indispensabile per la ripresa della piena gestione operativa.

Ben diversa fu invece la raccomandazione rivolta ai Soci a proposito dell’aumento di capitale, in quanto operazione coperta da importanti gruppi finanziari ma altamente a rischio per i piccoli azionisti (Cfr. Comunicato N.89 del 22/11/2017).

Per visionare l’intervista clicca   QUI


martedì 20 aprile 2021

COMUNICATO N. 181 – Vaccinazione anti Covid 19 per persone fra il 69 e i 60 anni di età

Facendo seguito ai nostri Comunicati n. 173 e 174 per le fasce di età superiori ai 69 anni, non rientranti in categorie speciali, portiamo ora a conoscenza dei nostri Soci analoghe informazioni riguardanti le fasce di età tra i 69 e i 60 anni di età oggi raccolte dal portale della Regione Liguria (www.regione.liguria.it):

Persone tra i 65 e 69 anni (nate dopo il 31.12.1951 e prima del 31.12.1956)

Prenotazioni già attive

Come prenotare:

ü    Online su prenotovaccino.regione.liguria.it * (24 ore su 24)

ü    Numero verde 800 938 818 (dalle 8 alle 18 nei giorni feriali)

ü    Farmacie che effettuano servizio CUP

Persone tra i 60 e 64 anni (nate dopo il 31.12.1956 e prima del 31.12.1961)

Quando prenotare: da venerdì 23 aprile (portale online attivo dalle 23 di giovedì 22 aprile)
Come prenotare:

ü    Online su prenotovaccino.regione.liguria.it * (24 ore su 24)

ü    Numero verde 800 938 818 (dalle 8 alle 18 nei giorni feriali)

ü    Farmacie che effettuano servizio CUP

Per le prenotazioni online occorre  collegarsi al sito https://prenotovaccino.regione.liguria.it e disporre  della tessera sanitaria per indicare il codice fiscale e le ultime cinque cifre del numero della carta indicato nel retro. Successivamente dovranno essere scelte la struttura e la data disponibili ed infine stampare o scaricare sul cellulare la conferma con gli estremi della prenotazione.

L’operazione può anche essere eseguita da parenti o amici del  richiedente e, se fatta tempestivamente, consente una più ravvicinata somministrazione del vaccino.


venerdì 16 aprile 2021

COMUNICATO N.180 - Amarcord dell'Esattoria delle II.DD.

Anno 2010 - Riceviamo dal Vice Presidente Nando Calabrese e pubblichiamo volentieri le due belle foto ricordo dell'ultimo pranzo sociale presso il Ristorante La Marina del Gruppo "esattoriali" la cui attività è ufficialmente cessata il 16 gennaio 2010.

Sono presenti ex-dipendenti Esattoria passati ad altro Istituto di Credito, subentrato nel servizio a Banca Carige nel 1995. 

Va ricordato che, già a partire dal 2007 dopo la modifica dello statuto, buona parte degli ex-esattoriali sono associati al Gruppo Seniores di Banca Carige.

A partire dal 2013 alcuni di loro sono anche Soci As.Pe. Carige.

 

                                                          






mercoledì 14 aprile 2021

COMUNICATO N.179 – Certificazione del sussidio MBA 2020 e nuovi termini del precompilato 730/2021

Si comunica che MBA Mutua ha emesso le certificazioni del versamento del sussidio (premio) 2020 utili ai fini delle detrazioni fiscali.

La versione corretta con l’evidenziazione separata delle quote di competenza del titolare del contratto e degli eventuali coassicurati è stata pubblicata soltanto oggi, in sostituzione e a rettifica di quella emessa il 12/4 u.s. senza il frazionamento del premio. 

Accedendo al sito MBA www.mbamutua.org area riservata, poi al menu Modulistica e Certificazioni, che apre la pagina su cui cliccare in alto su 2020 (l’anno della certificazione), è possibile scaricare o stampare direttamente il documento. 

La Società Mutua continua a riportare le norme che consentono la detraibilità del sussidio sino a € 1.300, da intendersi peraltro riferite al solo socio titolare del contratto e non ai famigliari aggregati, la cui quota non è detraibile nemmeno se a carico del contribuente, ma che possono invece scaricare tutte le spese sanitarie, anche se rimborsate, come previsto per le assicurazioni sanitarie ordinarie.

Per maggiori chiarimenti e riferimenti normativi si rinvia al nostro Comunicato n.148/2019.    

La quietanza riporta anche una incomprensibile annotazione (“annualità 2/3” a fianco della quota di competenza del soggetto coassicurato) che al momento non siamo riusciti a spiegarci, senza che possa peraltro costituire pregiudizio per la validità fiscale del documento.

Conseguentemente tutti i Soci assicurati MBA potranno portare in detrazione del 19% l’importo di € 1.050, indipendentemente da quanto risulterà registrato sul precompilato 730/2021, la cui data di emissione è stata quest’anno spostata al 10/5/2021 e quella ultima di presentazione al 30/9/2021, a causa dell’emergenza Covid. 

Tuttavia, la pronta presentazione della dichiarazione, direttamente on line o tramite i CAF e/o Professionisti di fiducia, consente di beneficiare di rimborsi in busta ravvicinati, di regola con inizio dal 1/8/2021.  

 

 

lunedì 12 aprile 2021

COMUNICATO N.178 - Amarcord Cassa della Risparmio di Genova e Imperia

Anno 1989 - La Direzione della Cassa di Risparmio di Genova e Imperia al completo, in occasione del collocamento a riposo del compianto Direttore Generale dott. G.B. Villa.  

Un ricordo della Banca che fa parte della piccola storia di tutti noi.



COMUNCIATO N.177 – Integrazione del bonus taxi per i residenti nel Comune di Genova

Facciamo seguito al Comunicato n. 157 per segnalare ai soci residenti nel Comune di Genova che già beneficiano del Bonus regionale trasporto in sicurezza (c.d. Bonus Taxi) che il Comune di Genova ha stanziato, utilizzando parte delle disponibilità del Fondo Buoni Viaggio assegnato dal Ministero delle infrastrutture, € 750.000 a favore delle fasce deboli della popolazione, in particolare over 75 per le esigenze di mobilità in sicurezza perdurando la pandemia in corso.

Considerato che la platea dei possibili beneficiari era sostanzialmente la stessa di quella della analoga misura già in corso con provvedimento regionale, il Comune di Genova ha stabilito di erogare questi nuovi contributi effettuando una ulteriore ricarica delle card già in uso emesse nei mesi scorsi da Banca Carige con un credito iniziale di € 250 per l’utilizzo del buono taxi concesso dalla Regione Liguria alle persone con una età superiore a 75 anni che ne avevano fatto richiesta.

Il nuovo bonus viene assegnato dal Comune di Genova ai circa 10 800 cittadini genovesi che hanno ottenuto quello regionale e comporterò un nuovo accredito di circa € 70, che si aggiungerà al credito residuo esistente sulla carta.

I beneficiari del nuovo credito saranno avvisati tramite mail dalla FILSE all’indirizzo fornito al momento della compilazione della domanda del buono alla Regione Liguria.

La ricarica delle tessere, la cui validità la cui è stata prorogata dalla regione Liguria al 31/12/2021, verrà effettuata automaticamente da parte di Carige senza la necessità di alcuno adempimento od attività da parte dei beneficiari.

Non è invece al momento prevista la possibilità di richiedere per la prima volta i bonus taxi da parte di chi non ne sia già beneficiario, essendo scaduto il termine per la presentazione delle domande il 31/12/2020.


martedì 6 aprile 2021

COMUNICATO N.176 – Assemblea della Banca Carige e situazione del FIP

Dopo un anno di gestione commissariale, è stata indetta la prima assemblea della Banca Carige, che si terrà Martedì 20 aprile 2021 in Genova, presso la sede di via Cassa di Risparmio 15, con le modalità previste dalle disposizioni normative per l’emergenza epidemiologica. 

A parte gli Amministratori e alcuni dirigenti, gli azionisti potranno partecipare soltanto attraverso il rappresentante comune designato chiedendo il biglietto di ammissione e dando la delega presso la Banca in cui sono depositati i titoli, salvo alcuni casi specificatamente autorizzati a partecipare in video conferenza.

L’attuale composizione sociale della Banca con il FITD - Fondo Interbancario di tutela dei depositi - che detiene circa l’80% delle azioni, la CCBT l’8.34%, oltre ad alcuni ex grandi soci (ciascuno con quote inferiori al 2%), rende peraltro del tutto ininfluente l’eventuale voto dei piccoli azionisti la cui interessenza complessiva si è ormai ridotta al lumicino.

Il bilancio di 11 mesi del 2020 chiude ancora una volta in perdita (€ 251,6 mil.) a causa delle ulteriori svalutazioni dei crediti deteriorati e dell’insufficiente incremento del margine operativo, in parte dovuto al difficile periodo dell’emergenza Covid, malgrado l’impegno profuso e il graduale recupero della fiducia persa dopo la crisi che aveva portato al commissariamento.

La presenza di un importante contenzioso con il gruppo Malacalza e il disallineamento del risultato corrente rispetto agli obiettivi di piano hanno purtroppo indotto la CCBT, che avrebbe dovuto stabilizzare l’azionariato, a rinunciare all’opzione di acquisizione della maggioranza azionaria secondo gli accordi stipulati con il FITD lo scorso anno, e ciò nonostante la possibilità, estesa dalla legge 24/4/20 n.27, del recupero da parte della Banca acquirente di un elevato importo di crediti fiscali esistenti fra le attività del  bilancio Carige.

Non consentendo lo statuto del FITD di mantenere una partecipazione bancaria a livello di sistema e scadendo i benefici di legge a fine anno corrente, il Fondo interbancario si è già attivato per individuare un compratore con caratteristiche idonee ad una aggregazione che, a questo punto, non sembra più rinviabile. 

Per fortuna la determinante presenza del FITD nella compagine sociale, che è stato creato dal sistema bancario per la tutela dei depositi, è in grado di garantire che le esplorazioni in corso abbiano infine, malgrado le difficili condizioni di mercato, un esito positivo nell’interesse del sistema e di tutti i soggetti coinvolti.

Non sembra questo il momento di perorare la permanenza del marchio e dell’autonomia locale della Banca, trattandosi di un argomento sicuramente sul piatto della bilancia, ma non condizionante rispetto alla necessità di una pronta conclusione della cessione aziendale.

A mero titolo informativo si segnala che il residuo FIP Carige riguarda 143 pensionati fra assegni diretti e di riversibilità ed è iscritto a bilancio per € 21,5 milioni sulla base di chiari parametri attuariali, che rendono possibile la valutazione anche delle singole posizioni individuali.    

I Soci titolari della pensione aziendale che volessero ricevere maggiori informazioni al riguardo o segnalare il nominativo di qualche collega non socio ancora iscritto al FIP possono rivolgersi ad As.Pe Carige via mail o per telefono al Presidente Gianni Lo Vetere o al Tesoriere Riccardo Puccio.