BENVENUTO !

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE!

l'Associazione no profit costituita nel 2013 tra i Pensionati di Banca Carige per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali in materia previdenziale, sanitaria e assistenziale dei propri Associati rappresentandoli e assistendoli nei rapporti con il Gruppo Banca Carige, il Fondo integrativo pensioni interno, l'INPS e gli altri enti assicurativi e finanziari pubblici e privati del settore.

Per ulteriori informazioni, nuove iscrizioni e/o quesiti di natura pensionistica, previdenziale, assistenziale e/o sanitaria consultare le pagine: "CHI SIAMO", “DOVE SIAMO”, “CONTATTI”, “ASSISTENZA”, "ORGANI SOCIALI", “STATUTO”, “SCHEDA ISCRIZIONE” e “POLIZZA SANITARIA”.

mercoledì 18 maggio 2016

COMUNICATO N.66 - TASSAZIONE DEGLI ZAINETTI

Entro il corrente mese dovrebbero essere accreditati gli importi degli zainetti di coloro che hanno sottoscritto la transazione in commissione conciliativa. La notizia non è ufficiale, ma la anticipiamo in quanto la Commissione Tributaria di Lucca ha accolto, con sentenza n°17535 del 20/4 u.s., l’estensione al capitale unico (c.d. zainetto) il diritto alla tassazione dell’87,50% dell’importo maturato sino al 31/12/2000, come previsto per la corrispondente rendita pensionistica dalle vigenti norme fiscali.
La sentenza è importante perché si adegua alla sentenza della Corte di Cassazione n°17535 del 12/10/2012. che ha autorevolmente sentenziato in tal senso. La Banca, invece, continua a comunicare agli interessati, ma solo in via informale, l’ammontare delle imposte che saranno trattenute, calcolate, per la parte maturata entro il 31/12/2000, sull’intero importo lordo offerto.
L’argomento riguarda tutti coloro che hanno accettato lo zainetto, anche se, per effetto delle diverse norme fiscali emanate in epoche successive, chi è andato in pensione dopo il 31/12/2000 può rivendicare l’agevolazione solo in misura proporzionale al maturato a quella data di riferimento.
L’applicazione del c.d. criterio di equivalenza fra forme di tassazione del capitale e della rendita periodica, stabilite dalle citate sentenze, comporterebbe per i pensionati ante 2001 la riduzione del 12,50% dell’imponibile maturato al 31/12/2000 e delle correlative aliquote Irpef da applicarsi all’imponibile così ridotto, fermo restando la tassazione separata.
La riduzione dell’incidenza fiscale comporterebbe un aumento dell’importo netto dello zainetto, a seconda dello scaglione di appartenenza ai fini delle aliquote Irpef, variabile fra il 7% e il 9% rispetto a quanto proposto e calcolato dalla Banca.
Conseguentemente As.Pe. Carige, in data 13/5 c.m. ha inviato alla Direzione del Personale della Banca, una lettera (distribuita per conoscenza ai soci via mail) evidenziante la problematica in questione, dove si chiede di applicare la tassazione più favorevole ai percipienti lo zainetto o, in subordine, di documentare per iscritto la situazione di ciascun pensionato in ordine all’anzianità d’iscrizione al Fondo e alla data di cessazione dal servizio, nonché riguardo alle trattenute fiscali e alla congruità attuariale dello capitale erogato in modo da mettere tutti in grado di presentare istanza di rimborso alla Agenzia delle Entrate delle maggiori imposte trattenute, qualora se ne ravvisi l’opportunità e convenienza.
L'applicazione della agevolazione fiscale alla liquidazione dello zainetto e/o il possibile recupero a mezzo istanza di rimborso del maggior onere fiscale cui verrà assoggettato, è legittima e incrementa discretamente il netto venendo correttamente a parificare il trattamento tributario della capitalizzazione con quello fruito dalle rate di pensione.
Vi terremo informati in merito alla risposta, che questa volta ci auguriamo sia data tempestivamente e dimostri la volontà di collaborare ad un obiettivo di comune interesse in linea con i nuovi indirizzi commerciali e amministrativi annunciati dalla Banca.

Nessun commento: