BENVENUTO

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE !

libera associazione no profit, costituita nel 2013 fra pensionati ed esodati, già dipendenti di Banca Carige - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali dei propri Associati in materia previdenziale, assicurativa e sanitaria, assistendoli nei rapporti con il Gruppo Carige, l’INPS e gli altri enti tributari, assicurativi e finanziari, pubblici e privati.

mercoledì 21 ottobre 2020

COMUNICATO N.153 – Attivazione dell’identità digitale SPID

Lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è uno strumento per accedere in modo sicuro ai servizi e all’operatività on line della Pubblica Amministrazione (Agenzia delle Entrate, INPS, Comuni e tutti gli altri che offrono la possibilità di ottenere visure, certificati o presentazione di domande con firma certificata), nonché ai servizi dei fornitori aderenti, con un unico account, una sola password e un PIN di sei cifre (facilmente memorizzabile) da digitare sul proprio smartphone ad ogni nuova autorizzazione d’accesso.
Dal 1/10 u.s. lo SPID, già operante da tempo presso l’Agenzia delle Entrate (730 precompilato, dichiarazioni di successione, visure catastali), è diventato l’unica modalità per il sito INPS, che consente, fra l’altro, di accedere alla propria posizione contributiva, ai cedolini di pensione, alle richieste dei bonus di legge, alle dichiarazioni tipo il RED e al servizio interattivo INPSRisponde, anche se per un periodo transitorio, la cui durata non è stata al momento prefissata, potranno essere utilizzate in alternativa le vecchie credenziali da parte di chi ne sia già in possesso. 
L’apposito sito del Governo, https://www.spid.gov.it/richiedi-spid, fornisce tutte le informazioni utili e indirizza sul sito dell’identity provider autorizzato, cioè dei fornitori di servizi digitali che garantiscono l’identità dell’utente e gestiscono le singole autorizzazioni di acceso.
Fra questi vi è Poste Italiane SpA, che offre il servizio a titolo gratuito e dispone di una capillare rete di sportelli per l’identificazione personale, registrandosi sul sito dedicato https://posteid.poste.it/, sia dallo smartphone che dal proprio PC, con procedura guidata indicando il proprio numero di cellulare, l’indirizzo e-mail, la tessera sanitaria e un documento di riconoscimento valido da allegare in forma digitalizzata (scansione fronte e retro).
È prevista la scelta dello sportello cui recarsi per il riconoscimento dal quale si riceverà un messaggio di invito a presentarsi per l’identificazione e a scaricare sul cellulare l’applicazione Poste ID pel cui tramite saranno concesse le autorizzazioni di accesso ai vari siti utilizzando il PIN personale.
Completa la fase di identificazione allo sportello, un messaggio automatico sul cellulare fornirà le istruzioni per dotarsi del PIN personale e attivare lo SPID.  
La procedura di rilascio dello SPID può essere eseguita anche agli sportelli delle Poste o presso le Anagrafi comunali in occasione del rinnovo della carta d’identità elettronica per appuntamento seguendo le istruzioni che regolano le attività amministrative durante l’emergenza Coronavirus.
Consigliamo, tuttavia, di provvedervi possibilmente on line dal momento che la registrazione in proprio evita code e perdite di tempo e rende più familiare il successivo utilizzo dello strumento.
I vari siti Internet della P.A. evidenziano sulla home page il link di accesso tramite SPID che rinvia ad una lista da cui individuare il proprio provider (icona “Poste ID” nell’esempio sopra specificato) dove inserire l’UserRID (il proprio indirizzo e-mail) e la PW con la quale ci si è registrati.
L’invio dei dati genera la richiesta automatica del PIN sulla App Poste ID (come in atto per la nuova modalità di accesso a Carige OnLine) e, se corretto, autorizza l’apertura dell’area riservata del sito pubblico al quale si intende accedere.       
Operando esclusivamente sullo smartphone, la proceduta è identica, avendo cura di aprire la notifica di autorizzazione che apparirà sullo stesso dispositivo, salvo una minor gestibilità dei dati di proprio interesse (download e stampe) rispetto alle funzionalità del PC collegato ad una stampante.     
La chiusura e/o la limitazione di accesso fisico e/o telefonico ai servizi pubblici in questo periodo emergenziale ha generato un boom nelle attivazioni dello SPID che essendo uno standard europeo è peraltro destinato a divenire obbligatorio dovunque, inclusa l’applicazione governativa “IO”, che dal 1/12 prossimo attiverà la gestione della lotteria degli scontrini delle spese tracciabili.
Si consiglia vivamente ai Soci di dotarsi di questo nuovo strumento, superando con l’esercizio le difficoltà proprie della fase iniziale, perché il rinunciarvi comporterebbe la perdita di una parte dei diritti civili di informazione, certificazione e interazione con la P.A. in seguito non più attivabili a causa del progressivo abbandono delle tradizionali modalità di accesso ai servizi di sportello. 
D’altra parte anche chi ha intenzione di farsi assistere nei rapporti con la P.A. dovrà in futuro fornire a CAF, Professionisti, Associazioni o Familiari le proprie credenziali SPID per entrare nella propria posizione e per gestire le pratiche che lo riguardano.   

Nessun commento: