BENVENUTO

BENVENUTI IN AS.PE. CARIGE !

libera associazione no profit, costituita nel 2013 fra pensionati ed esodati, già dipendenti di Banca Carige - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia, per tutelare i diritti e gli interessi economici e morali dei propri Associati in materia previdenziale, assicurativa e sanitaria, assistendoli nei rapporti con il Gruppo Carige, l’INPS e gli altri enti tributari, assicurativi e finanziari, pubblici e privati.

martedì 11 maggio 2021

COMUNICATO N.185 - Dichiarazione modello 730/2021 precompilata

A partire da 10 maggio 2021 l’Agenzia delle entrate ha messo a disposizione dei contribuenti sul proprio sito internet la dichiarazione precompilata, sia per chi presenta il modello 730 sia per chi presenta il modello Redditi.

Per accedere occorre essere in possesso:

-          delle credenziali SPID per accedere ai servizi della pubblica amministrazione;

-          della Carta d’identità elettronica (CIE);

-          delle credenziali Fisconline rilasciate dall’Agenzia delle entrate;

-          Carta Nazionale dei Servizi (CNS);

-          PIN dispositivo rilasciato dall’Inps.

Il contribuente, con riferimento al modello 730, deve verificare se i dati inseriti sono corretti. A seconda dei casi può accettare la dichiarazione senza fare modifiche, rettificare i dati non corretti oppure integrare la stessa per inserire, ad esempio, altre spese deducibili o detraibili eventualmente non presenti.

Se il contribuente accetta il 730 precompilato senza apportare modifiche non saranno controllati i documenti che attestano le spese indicate nella dichiarazione. In caso contrario, vale a dire di modifica della precompilata, l’Agenzia potrà eseguire il controllo formale su tutti gli oneri indicati, anche se, di fatto, sarà limitato alla regolarità delle integrazioni o modifiche apportate dal contribuente.

È pertanto sufficiente assicurarsi che la documentazione relativa alle spese detraibili o deducibili non comprese nel precompilato siano correttamente documentate ed effettuate con mezzi tracciabili, salvo quelle farmaceutiche e delle strutture sanitarie pubbliche o convenzionate che posso essere liquidate anche in contanti.   

Una novità è rappresentata dalla ammissibilità proporzionale a scalare fino ad azzerarsi degli oneri detraibili, escluse le spese sanitarie, che riguarda peraltro soltanto i percettori di redditi lordi superiori a € 120.000.

Anche quest’anno MBA Società Mutua Sanitarie, alla quale sono iscritti molti nostri soci, ha indicato a 730 importi del sussidio (premio) diversi da quelli risultanti dalle quietanze; si raccomanda pertanto di modificare la spesa di cui al punto E8 cod.22 inserendo la quota di competenza del titolare, in quanto quella del contitolare non socio di MBA non è detraibile.  

Le spese rimborsate al titolare dalla Società Mutua - già riportate sul precompilato - non sono detraibili, mentre quelle dei famigliari coassicurati, che non possono detrarre il sussidio, ne hanno diritto e nel loro precompilato non sono evidenziate come tali.

Dal prossimo 19 maggio (e fino al 30 settembre 2021) è possibile accettare, modificare, integrare e inviare la dichiarazione 730 precompilata all’Agenzia delle entrate, direttamente tramite l’applicazione dedicata.

Infine, a partire dal 25 maggio 2021 il contribuente che ha già trasmesso il 730 e riscontra un errore, o si accorge di non avere indicato tutti gli elementi, deve annullare la dichiarazione precedente e inviarne una nuova. L’annullamento del modello 730 inviato può essere effettuato una volta sola e deve avvenire entro il 22 giugno 2021.

Ovviamente qualora dalla dichiarazione risulti un credito, sarà interesse del contribuente presentare in modo sollecito la dichiarazione: infatti, chi presenta la dichiarazione entro giugno riceverà il rimborso dall’Amministrazione finanziaria nella busta paga di luglio o nella rata di pensione del mese di agosto.  

In alternativa all’invio diretto del modello, per via telematica, all’Agenzia delle entrate il contribuente può avvalersi di un Caf o di un professionista abilitato: in questo caso dovrà consegnare la delega per l’accesso al modello 730 precompilato e la scheda per la scelta dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef.


Nessun commento: